Scratched vinyl

My first time in European Quarterly Kukai (#15 – topic: sound).
No rilevant placement but I’m so happy the same for my little, nostalgic, mu-kigo haiku (7 points received):

scratched vinyl-
my parent’s vintage dance
in my memories

Maria Laura Valente, Cesena, Italy

Congrats to the winners, to the italian haijins and to all the poets in the contest.

***

Ho partecipato per la prima volta allo European Quarterly Kukai (#15 – topic: sound).

Non mi sono piazzata in buona posizione ma sono ugualmente contenta di aver scritto il mio piccolo, nostalgico haiku senza kigo, che ha ricevuto 7 punti. Lo traduco qui, senza rispettare la metrica 5-7-5:

 

vinile graffiato –

il ballo vecchio stile dei miei genitori 

nei miei ricordi

 

Maria Laura Valente, Cesena, Italy

Congratulazioni ai vincitori, agli haijin italiani e a tutti i poeti in concorso.

cd-classic-dream-hd-wallpaper-photovintage-record-vinyl

Annunci

Sabbia che scorre

Un haiku dedicato alla nascita di mia figlia Lorelei, in principio d’autunno, un anno fa.

 

sabbia che scorre —

mentre cade una foglia

nasce una vita

*

flowing sand —

an old leaf is falling

a new life is born

 

Haiku 俳句 di Maria Laura Valente

shinsui-ito-1898-1972-mother_and_child-1900-1920

Picture: Shinsui Ito (1898-1972), Mother and Child (1900-1920 ca).

The sound of the sea

 

the sound of the sea —

track number 9

on my iPod

*

il suono del mare —

traccia numero 9

sul mio iPod

*

海の音サウンドトラックNo.9

umi no oto Saundo Torakku Nanbaa Nain

(traduzione in giapponese / japanese translation by Naotaka Uematsu)

 

Gendai Haiku 現代俳句  di © Maria Laura Valente

blue-water-splash-1024x6021-300x300

Questo mio haiku – la cui versione inglese è stata pubblicata su Hedgerow #88 – racchiude, nell’estrema semplicità della sua forma, una tranche de vie molto intensa da cui sono scaturite per me numerose riflessioni.

Nella mia recente esperienza, tuttora in corso, di neomamma, uno dei frangenti più logoranti è stato (ed è ancora), l’assenza di sonno. Le interminabili notti insonni alla ricerca di continui espedienti che favorissero il sonno della mia piccola sono sfociate nella scoperta dei White Noises, la riproduzione digitale di suoni naturali (da quello del mare ai rumori del bosco, dal suono della pioggia al vento del deserto). Il loro impiego con la mia bimba ha indotto anche me a farne uso al fine di metabolizzare i picchi di stress, la qual cosa, alla lunga, mi ha fatto riflettere sulla progressiva alienazione dal contato diretto con la natura a vantaggio di fruizioni più immediate di surrogati tecnologici. Io impiegherei solo 20 minuti di automobile per andare a sentire il suono vero del mare eppure, anche quando ne avrei il tempo, mi risulta più immediato l’indossare i miei auricolari e selezionare la traccia nove sul mio iPod. L’effetto apparente è lo stesso. Con risparmio di tempo, benzina e quant’altro. L’effetto profondo è l’incremento della solitudine. Dello straniamento. Del sentirmi “altro” dalla natura che, per fortuna, ancora mi circonda.

E ciò mi lascia perplessa. Molto.

Intervista sullo HAIKU a Valeria Simonova-Cecon, amante e studiosa internazionale di questo genere

Un’interessante intervista, a cura di Eufemia Griffo, alla studiosa nonché autrice di haiku e senryu, Valeria Simonova-Cecon.

Memorie di una Geisha, multiblog internazionale di HAIKU di ispirazione giapponese

Cari amici di “Memorie di una geisha”, ho il piacere di intervistare la studiosa internazionale di poesia giapponese, Valeria Simonova – Cecon. Membro dell’Associazione italiana haiku, Valeria in questa intervista, ci fornisce nuovi strumenti per la scrittura e lo studio degli haiku, spiegando tutta una serie  di “luoghi comuni e convenzioni” che negli anni abbiamo adottato e che a mio parere, vanno assolutamente rivisti. Personalmente, credo che questa intervista farà luce su moltissimi aspetti inediti e sono certa che sarà utilissima a tutti coloro che amano cimentarsi con questo genere poetico.

 Buona lettura a tutti VOI!

valeValeria Simonova-Cecon (classe 1979) vive a Cividale del Friuli con il marito Andrea. Di origini russo-ucraine, è una scrittrice ed appassionata di poesia haikai dal 2004. Redattrice della rivista di senryū e kyōka in lingua russa Ershik, nonché amministratrice e traduttrice della Pagina Facebook Bannō Senryū for Gaijin, ama scrivere senryū, haiku, renku e studiare lingue.

View original post 2.564 altre parole

#88

Emozionata di apparire con un mio haiku sul numero #88 del settimanale britannico Hedgerow. Ringrazio l’editrice Caroline Skanne.
*
Thrilled to see an haiku of mine in the weekly britain journal Hedgerow, issue #88. Thanks to the editor Caroline Skanne.

hedgerow: a journal of small poems

welcome to the latest issue of hedgerow. i hope you all enjoyed last week’s special feature. kids poetry & art will be a standing feature of hedgerow. more updates about how to submit to ‘kid’s corner’ coming soon! grateful to readers & contributors alike. we are currently trying out a new format, please click on the pdf link below to read this friday’s offerings…

hedgerow-88-edited-by-caroline-skanne

View original post